News

Sporting Pignola leader incontrastata

POTENZA- Battendo il Miglionico, che allo Sport Village del Pantano ha subito la quarta sconfitta consecutiva, lo Sporting Pignola (32) continua a marciare verso l’Eccellenza senza grossi intoppi. Viaggiano, con lo stesso passo della squadra di mister Lauria che è imbattuta dall’inizio della stagione, sia il Candidamelfi (28) che il Satriano (27), ed entrambe, rispettivamente seconda e terza, domenica hanno collezionato la quarta vittoria consecutiva. Dopo lo stop di Satriano, è tornata al successo pieno lo Sporting Matera (26), che grazie alla contemporanea sconfitta subita dal Real Senise (25) a Bella (25), si è insediata al quarto posto. La sida tra i bellesi e i senisesi, che rappresentava il match clou della dodicesima giornata, è stata decisa da una rete del giovane Di Senso, e grazie a questo successo, la compagine del duo Limongelli-Del Pino, torna prepotentemente n corsa. Come d’altronde, seppur con un leggero ritardo, resta in corsa lo Jonio Sport Tursi (21) che ha scavalcato in classifica il Miglionico grazie al successo di misura conquistato a domicilio. E’ quindi sempre viva e accesa la lotta per la vittoria finale, anche se lo Sporting Pignola sta dimostrando di avere qualcosa in più delle altre, e per la conquista di un posto nei play off promozione. E’ invece rimasto tutto invariato in chiave retrocessione, perché le uniche due squadre che hanno mosso la classifica sono state il Rotunda Maris (6) e la Fst Rionero (8), che nel centro jonico si sono affrontate ed hanno chiuso a reti bianche la contesa. La compagine vulturina si avvicina al Ruoti (9), che ha subito a domicilio una pesante sconfitta per mano della vice capolista. Una sconfitta però che penalizza eccessivamente i ragazzi di Ciarliero, che, come ha raccontato il cronista, pur creando occasioni, non le hanno sapute sfruttare: “Ci sono partite che hanno una lettura quanto mai semplice. Da una parte chi crea e non segna, dall’altra chi ne approfitta E’ la storia semplice di Ruoti-Candida Melfi”. Una storia semplice che alla fine non pregiudica il cammino verso la salvezza dei ruotesi, perché, come dicevamo, nessuna squadra ha mosso la classifica. Salandra e Rotonda viaggiano a braccetto a quota 11 con un lieve vantaggio sulla squadra di Ciarliero. I “lupi del Pollino” sono stati sconfitti a Tursi, mentre i salandresi sono stati puniti a domicilio dal Satriano. Nulla da fare per il fanalino di coda Ferrandina (3), che a Brienza ha collezionato la dodicesima sconfitta stagionale. Qualche rimpianto invece per il Rapolla (5) che nel posticipo domenicale non ha saputo sfruttare il vantaggio. La formazione vulturina, brava a rimontare lo svantaggio, si era anche sorpassato il Matera, che in avvio di ripresa è stata devastante ribaltando il risultato. Il Brienza (18), trascinata da Darwisch, è tornata al successo pieno che gli ha permesso di allontanarsi dalla zona rossa della classifica. Dal punto di vista numerico, la giornata è stata molto interessante, difatti di gol ne sono stati realizzati ben 25, un numero che supera di poco la media stagionale (23). Sono sempre gli attaccanti satrianesi a recitare la parte del leone (37 le reti all’attivo, di cui 23 in casa), mentre il Pignola, pur subendo la quinta rete stagionale, vanta sempre la miglior difesa della categoria. Il Ferrandina domenica ha messo a segno la quinta rete stagionale con il “suo capo cannoniere” (Ragone a segno per la seconda volta), ma resta come attacco il peggiore. Il Rapolla invece ha la difesa più battuta della categoria. Barra (10 le reti realizzate), a digiuno da due domeniche, è sempre il leader dei marcatori della Promozione, ma il trono vacilla perché alle sue spalle ci sono Mastroberti (9) e Anthoi (8), entrambi a segno. A segno anche Darwisch, specialista in marcature multiple con una tripletta e due doppiette, il burgentino ha agganciato a quota 7 il bellese G. Remollino. Nutrita la schiera di giocatori a quota sei. Dieci sono le autoreti registrate fino ad oggi ed escludendo gli sfortunati giocatori, a segno ne sono andati 115.  


News Precedente
News Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con * sono obbligatori