News

18a giornata: La Soccer saluta il 2017 con una vittoria

Il 2017 si è chiuso senza particolari sussulti perché le squadre che sono in lotta per i play off o la vittoria finale, non hanno tradito le attese della vigilia. La Soccer Lagonegro, dopo aver subito la prima sconfitta stagionale, si è subito riabilitata ed ha messo i classici punti sulle “i” passando quasi in scioltezza al “Corona” di Rionero. Nessun problema neanche per la sua vice, il Grumentum, che al “Coviello” non ha lasciato scampo al malcapitato Real Tolve. I valligiani sono saliti al secondo posto in classifica grazie allo stop forzato del Rotonda, fermo ai box per osservare il canonico turno di riposo. Nulla da fare per il Melfi, che a Senise si è fatto imporre il pari dal Real di mister Filardi, mentre la vittoria del Montescaglioso a Pisticci (Real Metapontino) rilancia le ambizioni dei montesi in chiave play off. La squadra di Martinelli è quinta davanti a Fides Scalera, corsara di misura a Latronico, e al Lavello, che ha battuto al “Pisicchio” lo Sporting Pignola.
In chiave salvezza solo il Moliterno, impegnato (per modo di dire) a Genzano, ha mosso la classifica. Per la retrocessione diretta, nonostante ultimi della classe siano Real Tolve e Latronico, la candida numero uno resta proprio la formazione alto bradanica, che, come è oramai noto, proseguirà la stagione grazie al supporto di alcuni genitori delle formazioni giovanili dell’Alto Bradano. Ma è importantissima la vittoria del Vitalba ottenuta contro la Murese, in una gara che aveva un po’ il sapore dello spareggio.
Al “Corona” gara in ghiacciaia, per l’undici dell’ex Camelia, dopo neanche 20’ con Di Chiara a fare da apripista alla vittoria esterna numero sei. Poi è arrivata la rete di Scavone, anche lui un ex, tornato al gol dopo tre domeniche di digiuno, e di Di Filippo. Nella ripresa ha poi chiuso definitivamente i conti Nardozza.
A Viggiano si è subito presentato con un gol il neo acquisto Coquin. Il Grumentum poi ha amministrato senza grossi patemi d’animo la gara, nella ripresa Barra e Nano hanno di fatto spento le velleità di rimonta dei giallo rossi.
Determinanti i rigori al “Rossi” di Senise, Melfi a segno prima con Bongermino nel primo tempo e pari agguantato dai locali nella ripresa con Lavecchia.
Con un gol per tempo di Grittani, il Montescaglioso ha espugnato il campo del Real Metapontino, che ha collezionato la terza sconfitta di fila ed ora deve guardarsi alle spalle, perché la zona play out non è più così lontana. I montesi invece hanno messo un altro mattoncino sulla “questione” salvezza, ma non crediamo che questo sarà un problema per i ragazzi di mister Martinelli che hanno tutte le carte in regola per poter puntare invece alla zona play off. Alla Fides è invece bastata la rete di De Ceglie per aver ragione di un Latronico che, per quello che ha fatto vedere, non merita per nulla l’ultimo posto in classifica. Il campo termale è sempre ostico, forse ai ragazzi di mister Matinata manca quel pizzico di fortuna che non guasta mai, specie in queste situazioni. Tiene il passo degli “angioini” il Lavello, che con un rotondo tre a zero ha liquidato lo Sporting Pignola e collezionato la quarta vittoria di fila. Tuosto, Lannunziata e Monopoli i giustizieri della formazione ospite.
Il Vitalba ha invece conquistato, in chiave salvezza, una vittoria importante battendo in rimonta la Murese. Gli ospiti difatti si erano portati in vantaggio con Roberto Serritella, poi De Meo e il giovane Vaccaro hanno ribaltato la situazione.
Rispetto alla gara di andata, sono state messe a segno 4 reti in meno e con le 21 della prima di ritorno, il bottino stagionale sale a quota 401. E’ però un bottino “sporcato” dalle decisioni del Giudice Sportivo (12 in tutto fino ad oggi). L’attacco della Soccer Lagonegro fa sempre la parte del leone con 50 reti all’attivo, mentre resta (e lo sarà fino alla fine) asfittico quello dell’Alto Bradano. Rotonda e Melfi vantano invece le migliori difese (12 le reti subite), mentre sono 47 quelle subite dal Latronico che al momento è la peggiore della categoria.
Lancellotti, che nella gara di andata aveva realizzato una tripletta, è rimasto all’asciutto, ma resta il capocannoniere della categoria con 19 reti e alle sue spalle il compagno di squadra Scavone (16) ha agganciato al secondo posto Serritella. Tredicesima rete stagionale per il federiciano Bongermino.


News Precedente
News Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con * sono obbligatori